Differenze – Speciale di politica

 1.00

Differenze | Novembre 1979 – Speciale di politica
Numero a cura di Annalisa Biondi, Lia Migale, Michi Staderini, Roberta Tatafiore

Questo numero di Differenze è uno «Speciale». Non perché, come dicono i bambini quando vo­gliono le cose buone: è speciale, ma solo perché… E qui comincia ciò che si potrebbe chiamare «l'articolo di fondo». Potremmo, citando (e lievemente modificando) Virginia Woolf, cominciare dicendo che… ci era­vamo appena stabilite e cominciavamo a guar­darci d attorno, in cerca di quelle cose che spera­vamo di trovare: cioè, la vita e un amante… quando ci accorgemmo che ci toglievano ancor di più (é mai possibile!) quello spazio di «speri­mentazione» naturale e necessario a chi si guar­da intorno cercando una vita e un amante. Nella pratica quotidiana ci siamo viste da un po' di tempo sempre più ributtate in uno spazio di sopravvivenza. Il nostro tempo, i nostri pensieri, il nostro agire è sempre più stato condizionato da una richiesta di definizione che ci veniva dall'esterno. Il lavoro che a mano a mano è di­ventato nei nostri discorsi, anche i più privati, sempre meno un problema di ricerca tra noi e il fare e sempre più quel qualcosa di entrate e usci­te che ci permette a volte di andare a cena tra amiche. La privatizzazione, non ultima conse­guenza di un esterno; sempre più aggressivo, ha grandemente contribuito a gettare uno spesso ve­lo di solitudine su percorsi individuali che molte donne hanno individuato all'interno di una di­scussione e analisi collettiva, spegnendo e distor­cendo quella che comunque era nata come una scelta tutta politica. Ed altro si potrebbe dire….

**************************************************************
Ebook disponibile nel formato epub
Se hai bisogno di aiuto, leggi le FAQ
**************************************************************

Descrizione Prodotto

Differenze | Novembre 1979 – Speciale di politica
Numero a cura di Annalisa Biondi, Lia Migale, Michi Staderini, Roberta Tatafiore
Prima edizione: ©1979 Edizione del Centro delle donne di Roma
Edizione digitale: ©2015 Ebook @ Women

Questo numero di Differenze è uno «Speciale». Non perché, come dicono i bambini quando vo­gliono le cose buone: è speciale, ma solo perché… E qui comincia ciò che si potrebbe chiamare «l’articolo di fondo». Potremmo, citando (e lievemente modificando) Virginia Woolf, cominciare dicendo che… ci era­vamo appena stabilite e cominciavamo a guar­darci d attorno, in cerca di quelle cose che spera­vamo di trovare: cioè, la vita e un amante… quando ci accorgemmo che ci toglievano ancor di più (é mai possibile!) quello spazio di «speri­mentazione» naturale e necessario a chi si guar­da intorno cercando una vita e un amante. Nella pratica quotidiana ci siamo viste da un po’ di tempo sempre più ributtate in uno spazio di sopravvivenza. Il nostro tempo, i nostri pensieri, il nostro agire è sempre più stato condizionato da una richiesta di definizione che ci veniva dall’esterno. Il lavoro che a mano a mano è di­ventato nei nostri discorsi, anche i più privati, sempre meno un problema di ricerca tra noi e il fare e sempre più quel qualcosa di entrate e usci­te che ci permette a volte di andare a cena tra amiche. La privatizzazione, non ultima conse­guenza di un esterno; sempre più aggressivo, ha grandemente contribuito a gettare uno spesso ve­lo di solitudine su percorsi individuali che molte donne hanno individuato all’interno di una di­scussione e analisi collettiva, spegnendo e distor­cendo quella che comunque era nata come una scelta tutta politica. Ed altro si potrebbe dire….

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Differenze – Speciale di politica”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare…